integrate-Zapier-and-ConversionControl

In questo articolo vediamo come integrare Zapier e ConversionControl. Questa integrazione è sicuramente una delle più importanti di ConversionControl, perché grazie ad essa i lead (cioè i contatti) generati dal marketing, entreranno automaticamente all’interno del tuo account CC.

ConversionControl è nato proprio dall’esigenza di unire due mondi che spesso è difficile far comunicare: il marketing e le vendite.

Integrare Zapier e ConversionControl ti permetterà, in pochi click, di ricevere lead in entrata su ConversionControl da tantissimi strumenti (come ad esempio: Facebook, Calendly, WordPress, ecc.) e di inserirli all’interno delle lavorazioni del tuo reparto commerciale.

Questo ti permetterà di avere il controllo completo della Customer Journey dei tuoi clienti e delle tue KPI: dal primo momento in cui i lead entreranno in contatto con la tua azienda grazie al marketing, fino a quando diventeranno clienti gestiti dai tuoi agenti ed inizieranno a generare un ritorno economico.

Ma facciamo un attimo un passo indietro, in modo da capire prima di tutto cos’è Zapier.

Cos’è Zapier e come funziona


Zapier è uno strumento che ti da la possibilità di integrare e far comunicare tra loro, diverse app, in modo molto semplice. All’interno di Zapier troverai oltre 1.000 strumenti, che avrai la possibilità di collegare senza dover ricorrere a complicati linguaggi di programmazione o codici specifici.

Il collegamento tra due strumenti tramite Zapier viene definito Zap.

Cos’è uno Zap

Come anticipato, uno Zap è il link tra i due strumenti che scegli di collegare attraverso Zapier. Durante la creazione del tuo Zap, ti verrà richiesto di scegliere trigger ed azione.

Il trigger è l’evento che fa attivare lo Zap, cioè la condizione che deve manifestarsi all’interno dello strumento da cui vuoi ricevere i dati, affinché lo Zap si attivi e faccia scaturire l’azione.

L’ azione è quindi la conseguenza, il risultato del trigger, cioè quello che deve succedere quando si verifica l’evento che fa scaturire il trigger.

Facciamo un esempio:

  • Facebook Lead Ads (trigger) + ConversionControl (azione): ogni volta che un utente lascia i suoi dati nel modulo di una campagna di lead generation, il contatto viene inserito all’interno di ConversionControl e si crea un task su di lui.

Come integrare Zapier e ConversionControl


Per iniziare ad integrare Zapier e ConversionControl, per prima cosa bisogna effettuare il login su entrambi gli strumenti.

Una volta effettuati i login, dal menu di ConversionControl selezionare Integrations > Other Integrations. A questo punto si aprirà la schermata Integrations, in cui si trova la sezione Zapier Integration (vedi immagine sottostante).

Ora cliccare il pulsante “Connect to Zapier”, si aprirà una schermata di Zapier che comunica l’invito ad utilizzare ConversionControl su Zapier (vedi immagine sottostante).

Connect-Zapier-and-ConversionControl

Ora cliccare il pulsante arancione “Accept Invite & Build a Zap” per collegare i due strumenti. A questo punto si aprirà la dashboard di Zapier.

dashboard-Zapier-connected-to-ConversionControl

Da questo momento su Zapier sarà possibile ricercare ConversionControl come strumento a cui inviare dati (al momento ConversionControl può solo ricevere dati, non è possibile quindi inviare dati in uscita da CC a Zapier).

È arrivato il momento di creare il primo Zap!

Cliccando il pulsante nero “Make a Zap” che si trova in altro a sinistra, si viene rimandati alla schermata principale di settaggio dello Zap.

Come prima cosa, ti verrà richiesto di scegliere il tuo trigger, quindi dovrai cercare e selezionare lo strumento da cui vuoi ricevere i dati.

Zapier-trigger-integrazione-ConversionControl

Una volta che avrai selezionato lo strumento, a seconda di quello che avrai scelto, dovrai decidere quale evento (trigger) dovrà far attivare lo Zap e ti verrà richiesto di effettuare il login.

Dopodiché potrai passare allo step 2, cioè l’impostazione della action. Nel campo di ricerca delle app, ti basterà digitare Conversion Control e selezionarlo per inserirlo come azione.



A questo punto dovrai scegliere l’azione (Action Event) che dovrà scaturire a seguito dell’attivazione del trigger. Al momento, l’unica azione disponibile per ConversionControl è quella di ricevere contatti in entrata, perciò troverai solo la voce Push Lead Data to Conversion Control.

Nota Bene: solo alla creazione del tuo primo Zap collegato a ConversionControl, dopo aver cliccato il pulsante “Continue”, ti verrà richiesto di effettuare l’accesso al tuo account di ConversionControl per poter recuperare ed inserire le Key, in modo da completare l’integrazione (puoi trovare le Key, selezionando dal menu di CC: Integrations > Other Integrations > Zapier Integrations – vedi prima immagine dell’articolo).

Dovrai quindi cliccare il pulsante blu “Sing in to Conversion Control (1.1.0)” e ti si aprirà un schermata in cui inserire la tua Public Key e la tua Secret Key (vedi immagini di seguito).

integrazione-Zapier-ConversionControl

Il tuo Zap ora è quasi completo. Adesso dovrai completare i campi necessari affinché tutti i dati di tuo interesse vengano passati a ConversionControl.

Nota sui campi CUSTOM FIELD

Nella scelta dei campi da associare a ConversionControl, alla fine troverai 10 campi Custom Field

Custom-Field-Zapier-ConversionControl

Questi sono i campi personalizzati, tramite cui richiedi informazioni aggiuntive o personalizzate ai tuoi utenti.

Per l’integrazione tra ConversionControl e Zapier hai la possibilità di impostare fino a 10 custom field, quindi attenzione: non 10 campi per ogni strumento che colleghi a CC (cioè per ogni Zap), bensì 10 campi per l’integrazione.

Ciò significa che questi 10 custom field saranno gli stessi per ogni strumento che collegherai a ConversionControl. Ricordati quindi di fare molta attenzione nel momento della loro impostazione, perché ad ognuno di essi corrisponderà sempre lo stesso dato, anche per Zap differenti.

Facciamo un esempio pratico:

integri le Facebook Lead Ads a ConversionControl e nel tuo modulo Facebook richiedi la provincia e il nome dell’azienda.

Associ quindi il Custom Field 1 alla Provincia e il Custom Field 2 al Nome dell’Azienda.

Se inserisci una nuova integrazione, ad esempio tra Calendly e ConversionControl e anche qui hai necessità di far passare dei custom field, dovrai tenere a mente che il Custom Field 1 e 2 li hai già utilizzati per la Provincia e per il Nome dell’Azienda. Perciò i nuovi campi personalizzati dovrai iniziare ad associarli a partire dal Custom Field 3.

E così via per successivi Custom Field da associare.

Completare il tuo Zap

Una volta compilati tutti i campi dovrai testare il tuo Zap, in modo da avere la certezza che tutti i dati passino correttamente. Fatta questa verifica ti basterà attivare lo Zap per iniziare a trasmettere dati nel tuo account ConversionControl in maniera automatizzata.

test-Zap-ConversionControl

turn-on-Zap-ConversionControl

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *